MARZO 2022 – I clienti privati della dorsale adriatica (Puglia, Molise, Abruzzo, Marche e Romagna) lo conoscono bene; Mauro Pericoli è stato per molti anni Area Manager EvoBus per quelle zone. Da inizio 2022 è diventato Key Account Manager Intercity clienti privati, andando a ricoprire una nuova funzione nella rete commerciale.

Ci presenta la nuova funzione di Key Account Manager Intercity clienti privati?
Sono in EvoBus da circa nove anni e, dal 2022, ricopro questa nuova funzione a seguito della recente riorganizzazione della rete vendita. Di fatto, non ho abbandonato i miei colleghi area manager, ma sono sempre nella loro squadra. Il Key Account Manager Intercity era una posizione che non esisteva nell’organigramma; è stata creata appositamente per cogliere le opportunità che il mercato ci sta offrendo nel trasporto pubblico locale che molti nostri clienti privati svolgono. La mia figura ha lo scopo di supportare tutta la rete vendita in quest’attività.
Nello specifico?
Opero in stretta relazione con la rete commerciale, mi interfaccio quotidianamente con gli area manager anche con visite congiunte ai clienti.
Il rapporto diretto con il cliente è dell’area manager e io fungo da supporto nell’individuare  il veicolo più idoneo all’attività che il cliente deve svolgere, soprattutto in relazione alle delibere regionali che spesso impongono dotazioni specifiche per gli autobus e non è sempre facile avere familiarità con queste procedure. E’ mio compito anche promuovere i nostri prodotti interurbani e urbani per fare apprezzare le caratteristiche che ci distinguono dalla concorrenza. Il cliente è sempre al centro di tutto e il nostro intento è quello di supportarlo affinché possa fare la scelta migliore.
Qual è il rapporto del KAM Intercity e gli area manager?
Di totale sinergia. Ho il compito di affiancare ove richiesto e di implementare l’attività degli area manager che, in questi ultimi anni, si è molto evoluta. L’area manager è diventato un consulente alla vendita che deve avere competenze a 360° e la nostra squadra è orientata a questa consulenza totale.
Questa consulenza vuole essere anche un supporto per intercettare i contributi erogati a favore del trasporto pubblico locale?
In questi ultimi anni, anche per effetto purtroppo della pandemia, sono stati erogati numerosi contributi da parte di Stato e Regioni per il rinnovo delle flotte TPL e per incrementare il parco veicoli. Alcune misure contributive sono orientate anche alla riduzione dell’impatto ambientale in particolare in regioni con parchi autobus più datati. Per citarne uno, un decreto del Ministero dei Trasporti ha stanziato circa 380 milioni in scadenza nel quadriennio 2018-2022, stanziamento che in questi ultimi due anni ha dato un notevole impulso alla sostituzione degli autobus. Altre misure sono state destinate all’equilibrio economico e sociale delle regioni del Sud con importi considerevoli per il rinnovo delle flotte. Si attendono altri finanziamenti legati al PNRR che sosterranno questo mercato rendendolo sempre più dinamico.
Di fronte a quest’evoluzione del mercato, EvoBus ha introdotto questa nuova figura del KAM Intercity, in grado di fornire supporto ai clienti privati per cogliere queste opportunità.
Quali competenze occorrono per svolgere questo ruolo?
Io ho messo a disposizione con piacere le mie competenze maturate sia in EvoBus, sia nella mia precedente esperienza lavorativa. E’ un settore che richiede una conoscenza specifica nell’espletamento delle gare pubbliche. Ci sono clienti molto strutturati che accedono a finanziamenti elevati attraverso gare più complesse e clienti che possono seguire procedure semplificate per l’ottenimento di contributi inferiori. Il mio lavoro consiste nel dare supporto alla rete vendita di fronte a queste necessità.
Quali sono i prodotti che EvoBus può offrire nei segmenti interurbani ed urbani?
EvoBus ha a disposizione una gamma di prodotti molto ampia per soddisfare le esigenze di mercato. Recentemente è stata rinnovata la gamma dell’interurbano classico normal floor con il nuovo Inoturo Mercedes-Benz, al momento il nostro prodotto di punta nel segmento interurbano, con nuove misure e nuovi modelli e possibilità di allestimenti che ci consentono di soddisfare tutte le esigenze del trasporto interurbano classico. Per quanto riguarda il segmento del low entry abbiamo in varie misure il Setra Multiclass Low-entry della serie 400 che i nostri clienti già conoscono ed apprezzano. Non dimentichiamo che, per la classe 2, disponiamo anche di tutta la gamma Tourismo e la serie 500 Setra. Anche questi veicoli sono omologati e possono essere immatricolati in classe 2.
Con il conosciutissimo Citaro e con il Conecto New Generation possiamo soddisfare tutte le esigenze nel segmento urbano perché, anche fra i clienti privati, alcuni svolgono questa tipologia di servizio. A tutto ciò si aggiungono i minibus, sia per le linee interurbane che per il servizio urbano nei piccoli centri. Con questa gamma possiamo davvero soddisfare tutte le esigenze dei nostri clienti.
E per quanto riguarda l’offerta di servizi?
Oltre ai veicoli, EvoBus può offrire una strutturata organizzazione per quanto riguarda il post vendita. Siamo presenti sul tutto il territorio nazionale ed europeo con una capillare rete di assistenza, garantiamo tutti i servizi tradizionali e digitali offerti da OMNIplus e OMNIplus ON e abbiamo anche una finanziaria del Gruppo, Merfina, che anche nel settore del TPL può portare il suo sostegno, come già accaduto per l’acquisto di autobus soggetti a contributo.
Gli aspetti di questa nuova funzione che la motivano maggiormente?
E’ un forte stimolo ad intraprendere qualcosa di parzialmente nuovo, riprendere un settore che avevo trattato in passato, confrontandomi oggi con tutte le evoluzioni maturate nel frattempo, cogliere la continua sfida dell’aggiornamento, anche per mantenersi giovani – sorride Mauro. – Sono anche felice di rapportarmi ad aziende su tutto il territorio italiano, conoscere nuovi clienti e nuove realtà geografiche.
Per concludere…
Voglio ringraziare vivamente EvoBus e Matteo Ferrari che hanno creduto in me e mi hanno offerto la possibilità di confrontarmi con questa sfida stimolante.
Anche Matteo Ferrari, Direttore Commerciale Clienti privati EvoBus Italia, ringrazia Mauro per la disponibilità:
Innanzitutto desidero ringraziare personalmente Mauro per avere accettato questa nuova sfida. Mauro ha l’energia di un ragazzino, ma anche un’esperienza pluriennale nel settore e un ruolo consolidato. Nonostante ciò, ha accettato di rimettersi in gioco con questa nuova funzione e questa disponibilità non è da tutti. All’interno della squadra commerciale era la persona più formata nel settore. Tra i suoi clienti privati molti acquistavano già tramite gara per servizi di linea interregionali, perciò, anche da area manager, aveva avuto l’opportunità di confrontarsi con le richieste specifiche di quest’attività. Era quindi preparato e motivato per essere immediatamente operativo in questa nuova funzione  e già in questi primi due mesi sono nate diverse opportunità che ci confermano nella scelta. Buon lavoro Mauro!
Auguriamo anche noi buon lavoro a Mauro Pericoli e lo ringraziamo per quest’interessante conversazione.
 
Clicca per votare questo post!
[Total: 0 Average: 0]