NOVEMBRE 2022 – A IBE 2022 Intermobility and Bus Expo i temi relativi al mondo coach sono stati fortemente al centro dell’attenzione e del confronto. EvoBus Italia, che in quest’edizione presentava anche in première italiana i Setra TopClass e ComfortClass 500 Next Generation, ha voluto contribuire al dibattito con il proprio know-how e la visione Daimler Buses sull’evoluzione dell’autobus da turismo.
Matteo Ferrari, direttore commerciale clienti privati EvoBus Italia, è intervenuto al convegno “Bus turistici: la sfida del futuro tra innovazione tecnologica dei mezzi e nuove professionalità” che si è svolto la mattina del 13 ottobre 2022 alla Fiera di Rimini, promosso da AN.BTI Associazione Nazionale Bus Turistici Italiani, che riunisce molte aziende clienti EvoBus operanti nei servizi di noleggio turistico, e che è stato moderato dal giornalista Leonardo Bartoletti.  
I temi affrontati nel workshop sono stati molteplici: dalle trazioni più sostenibili, alla ripresa post covid, al gap fra domanda e offerta per le figure professionali.
Lo stato attuale non permette ai Bus Turistici di accedere all’elettrico 100%, per mancanza della tecnologia necessaria (batterie che supportino lunga e lunghissima percorrenza). Il settore – che già esce da due anni di pesante crisi causa Covid e ora subisce anche le conseguenze della guerra in corso in Ucraina – deve necessariamente essere sostenuto per essere competitivo nello sforzo di rinnovamento verso i mezzi più green attualmente disponibili, ovvero gli Euro 6, che hanno un impatto ambientale vicino allo zero. Inoltre, in questa fase, le nostre aziende dovrebbero godere di aliquote ridotte in attesa di poter accedere a mezzi con motori alternativi al gasolio. Anche la proposta di direttiva del consiglio europeo che ristruttura il quadro dell’Unione per la tassazione dei prodotti energetici e dell’elettricità (rifusione) COM/2021/563 di fatto si tradurrà già a partire del 2023 in un aggravio dei costi del gasolio usato come carburante dai veicoli turistici. Infine, sarà fondamentale colmare il gap occupazionale tra domanda e offerta di nuove professionalità per un settore che deve puntare, come tutto il turismo, ad avere persone preparate e formate per vincere la sfida di un Paese che aspira ad essere un leader nel settore turistico a livello mondiale.

Matteo Ferrari è intervenuto introducendo nel dibattito alcuni numeri: da uno studio del Politecnico di Milano si evince che il trasporto incide il 30% sulle emissioni di CO2 e che solo lo 0,7% è dovuto agi autobus, praticamente un’inezia sul totale. Sono in circolazione circa 22 mila bus turistici, di cui il 55% Euro V ed Euro VI ed hanno un’età media di 13 anni. Naturalmente ci si auspica un rinnovamento delle flotte per incrementare la presenza di euro 6 con i finanziamenti statali.
Quanto alle trazioni alternative, Daimler Buses punta sull’elettrico soprattutto per gli autobus urbani, mentre per gli autobus turistici che fanno servizio a lunga distanza l’idrogeno sembra più promettente. Ma, anche in attesa di raggiungere questi traguardi, Daimler Buses ha messo in campo molte soluzioni che contribuiscono alla riduzione dei consumi.
Matteo Ferrari ha sottolineato come l’offerta Daimler Buses supporti le esigenze di reddittività delle aziende di trasporto turistico. In questa edizione di IBE, inoltre, sullo stand EvoBus, è possibile ammirare l’ultima espressione dell’eccellenza Setra: il facelift della serie 500 che, oltre ad un’attenta evoluzione nel design, introduce anche nuovi dispositivi in termini di sicurezza, di assistenza alla guida e di riduzione dei consumi di carburante.
Ha ribadito la precisa volontà di EvoBus di viaggiare insieme ai clienti privati, con un dialogo continuo attraverso cui Daimler Buses ha sviluppato le proprie visioni. Il direttore commerciale ha concluso ricordando che è fondamentale anche il dialogo con le istituzioni, proprio perché i costi della transizione energetica sono così alti che richiedono necessariamente finanziamenti pubblici, in quanto il singolo cliente privato non potrà farsene carico interamente.

IBE 2022 Convegno Relatore Matteo Ferrari
 
Clicca per votare questo post!
[Total: 2 Average: 4]