Il passaggio alle motorizzazioni elettriche negli autobus urbani è un fase complessa che va preparata con cura.
Daimler Buses lo sa bene ed è già fortemente impegnata nei test di esercizio del eCitaro e nel favorire la transizione verso l‘elettromobilità come sistema globale.
In attesa dell’autobus elettrico è già immediatamente disponibile un’altra opzione, rapida e meno dispendiosa in termini di costi, per implementare subito una tecnologia intermedia particolarmente ecologica: si chiama Mercedes-Benz Citaro NGT ibrido con gas naturale.
Grazie all’opzionale modulo ibrido, Mercedes-Benz ha sviluppato un vantaggio tecnologico: l’ibrido Citaro NGT è più efficiente dell’8,5 per cento in termini di riduzione dei consumi.
Anche in termini di sostenibilità ambientale si rivela una scelta vantaggiosa: i motori a gas non emettono quasi alcun particolato e anche le emissioni di NOx sono molto basse.
Se utilizzato in combinazione con biogas o bio-gas naturale, l’ibrido Citaro NGT è quasi neutro in termini di CO₂.
Molte aziende di trasporto pubblico stanno già inserendo in flotta questi mezzi.
Ha optato per questa tecnologia l’azienda di servizio pubblico di Augusta arricchendo la propria flotta con sei nuovi autobus ibridi Citaro NGT.
A Oldenburg, la società di trasporti VWG metterà in esercizio il primo autobus articolato ibrido Citaro G NGT al mondo e, soprattutto, lo alimeterà a biogas naturale.
La domanda è alta in tutta Europa: a Bourges, nella Francia centrale, anche l’azienda di trasporti STU Bourges controllata da RATP Dev ha deciso di utilizzare l’ibrido Citaro NGT, altrettanto hanno fatto gli spagnoli EMT Madrid e Aucorsa Cordoba.
Inoltre, nella capitale slovena Lubiana quest’estate entrerà in servizio il primo autobus ibrido Citaro NGT di un ordine totale di 17 veicoli.

 

BusStore PiazzaleSalva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Clicca per votare questo post!
[Total: 0 Average: 0]