La verniciatura catodica per immersione permette di depositare su una struttura metallica in maniera uniforme e chimicamente stabile uno strato di vernice zincata inattaccabile dalla corrosione in quanto isolante elettrico.
Tutti gli autobus della famiglia EvoBus sono sottoposti a questo trattamento per garantire l’inattaccabilità delle strutture dalla corrosione. I componenti dalle forme geometriche complesse possono essere protetti mediante vernice zincata anche internamente, trattamento che comporta un sensibile aumento della resistenza alla corrosione.
Il presupposto principale per la formazione della pellicola di vernice è l’elettrolisi dell’acqua che caratterizza l’inizio della formazione dello strato.
I particolari vengono collegati con il polo elettrico negativo (corrente continua a circa 300 V) e poi calati nel bagno. La vasca di immersione è isolata elettricamente grazie all’impiego di lamiere anodiche speciali.
La vernice si compone per il 20% di corpi solidi (pigmenti, leganti) e per il restante 80% di liquidi (dissolvente, agenti di distensione, addittivi stabillizzanti, anticorrosivi e acqua completamente desalinizzata).
Per ottenere una superficie liscia, al termine della fase di immersione, viene eseguito un ciclo di lavaggio.
Quest’ultimo avviene per nebulizzazione, innanzitutto mediante ultrafiltrazione del liquido proveniente dalla vasca di immersione e poi con acqua completamente desalinizzata.

Il processo prevede più fasi:
1. pre-trattamento e fosfazione: per preparare le superfici metalliche al trattamento finale nel bagni di verniciatura.
Rimuove eventuali residui di lavorazione, ogni traccia di grasso e forma uno specifico strato di cristalli fosfati.

2 verniciatura catodica per immersione, con adeguata inclinazione per evitare la formazione di bolle d’aria.

3. Trattamento di zincatura galvanica per produrre un rivestimento protettivo in zinco sulle strutture.

4 Essiccazione con 3 cicli da 15 minuti ciascuno a 180°C per l’evaporazione dell’umidità residua.
I particolari vengono infine nuovamente raffreddati con getti d’aria fredda.

Clicca per votare questo post!
[Total: 0 Average: 0]