OTTOBRE 2021 – Quando, all’inizio del campionato di calcio, la squadra del Bologna F.C. ha presentato il nuovo autobus del club – uno splendido Setra con il Tritone in grafica – l’azienda Gaspari che fornisce il veicolo e il servizio è stata giustamente orgogliosa. E, con lei, anche EvoBus.
(Leggi qui l’articolo sul nuovo autobus del Bologna FC)
Abbiamo raggiunto telefonicamente uno dei titolari, Paolo Gaspari, per congratularci e sapere di più di questo prestigioso servizio.

Il 21 agosto la squadra del Bologna ha inaugurato il campionato di serie A su un vostro scintillante Setra Top Class 516 HD.
Sì, si tratta del nuovo autobus ufficiale della squadra, con cui la nostra azienda, in collaborazione con Cosepuri di Bologna, fornisce alla società il servizio di trasporto degli atleti. – Ci spiega con legittimo orgoglio Paolo Gaspari. In realtà la squadra bolognese si avvale dei nostri servizi già da 7 anni. Siamo affezionati fornitori rosso-blu e ormai anche tifosi.
È un autobus con un allestimento particolare che, insieme a Francesco Foglietta di Daimler Buses che ci ha affiancato nell’acquisto, abbiamo curato in ogni dettaglio. Innanzitutto, le poltrone tipo aereo sono molto distanziate per garantire agli atleti spazio e comfort. Il pullman è dotato di tavolini girevoli, di frigo speciale per il ghiaccio che viene utilizzato in caso di infortuni o terapie, di sedili con chaise long e di una toilette particolarmente comoda e spaziosa. A bordo sono installati 3 monitor e tutte le tecnologie (Wi-Fi, Sky, prese 220 volt) per rivedere e studiare le partite durante il viaggio.

Perché la scelta di un Setra?
Per il trasporto delle squadre sportive, che è una tipologia di servizio molto importante del nostro business, scegliamo sempre Setra perché vogliamo offrire ai nostri clienti una qualità superiore, inoltre riduciamo ulteriormente i posti a bordo per garantire un comfort ancora maggiore. Sono scelte che influiscono sulla soddisfazione dei clienti e ripagano in termini di continuità nella collaborazione.

Gaspari è dunque un’azienda di trasporto “a vocazione” sportiva?
Sì, siamo specializzati nel trasporto degli atleti. Siamo leader in Emilia-Romagna per questi servizi ai team e alle società e anche su scala nazionale siamo tra le aziende di noleggio con conducente più orientate a quest’attività.
Nel campionato di Serie A, oltre al Bologna, da sette anni collaboriamo anche con il Sassuolo, sia per la prima squadra che per le giovanili, cui abbiamo messo a disposizione un Setra identico a quello del Bologna. Nella pallacanestro siamo “campioni d’Italia” con la Virtus Bologna che serviamo con un confortevolissimo Setra 13 metri. Il fatto che tante squadre importanti bolognesi scelgano di collaborare con noi, che siamo di Reggio Emilia, ci gratifica molto.
Con noi viaggiano anche gli atleti del Valorugby di Reggio Emilia, importanti team di pallavolo, di pallamano e decine di squadre giovanili.

Questa scelta di specializzarvi nel trasporto degli atleti come incide sul vostro business?
Gaspari è un’azienda operativa da 50 anni, fondata da nostro padre e tuttora con la direzione familiare di noi quattro fratelli. È un’azienda che è cresciuta nel tempo, rinnovando la flotta ogni 4-5 anni, ed effettivamente oggi il trasporto sportivo rappresenta il nostro core business, cui associamo anche qualche servizio turistico come tour europei e settimane bianche, sui quali possiamo permetterci di essere abbastanza selettivi.
Abbiamo circa 25 mezzi, ma se ne possedessimo 50, il sabato e la domenica sarebbero tutti in servizio grazie a questa specializzazione nel trasporto degli atleti. Anche nel periodo di pandemia, grazie allo sport, abbiamo un po’ continuato a lavorare e i servizi sportivi ci hanno salvato il 20-25% del fatturato. L’anno scorso, ad esempio, tutto il campionato di calcio si è concentrato a luglio e i nostri autobus erano continuamente in servizio.
Senza dimenticare che, servire dei club professionisti, rappresenta per noi anche un’importante forma di pubblicità indiretta perché il nome Gaspari Viaggi è continuamente sui media insieme alle squadre.

Oltre alla qualità dei mezzi e la specificità degli allestimenti, cosa è determinate per soddisfare la clientela sportiva?
Ha una grandissima importanza il driver che diventa un vero e proprio membro del team, perciò è importante che si instauri un rapporto di fiducia e di soddisfazione reciproca. Questo feeling è un fortissimo elemento di fidelizzazione che fa la differenza. Per questo noi associamo in maniera stabile il driver al veicolo e alla squadra.

Infatti, nel video del nuovo autobus del Bologna, Davide il vostro conducente racconta con grande passione il proprio rapporto con la squadra.
S’immagini che Davide all’inizio non si interessava di calcio, oggi, dopo 7 anni a servizio del Bologna, è diventato il primo dei tifosi rosso-blu, gioisce e si indigna insieme alla dirigenza ad ogni partita e considera la squadra una seconda famiglia.

Da quanto tempo siete clienti EvoBus?
Da sempre. Oggi il nostro parco mezzi è tutto Setra e Mercedes-Benz per i veicoli più piccoli.

Come vede il futuro per il settore?
Io vedo un futuro positivo. Certo, la situazione non ha aiutato, ma ho la sensazione che nel giro di un anno riparta tutto. Stiamo ricevendo molte richieste anche da nuovi clienti e, durante la pandemia, siamo riusciti a non dismettere autobus, anzi ne abbiamo ritirati di nuovi. Sono ottimista.

Ringraziamo Paolo Gaspari per l’interessante intervista e siamo felici di celebrare con l’azienda Gaspari Viaggi questi nuovi traguardi.

Intervista a Paolo Gaspari di Gaspari viaggi
 
Clicca per votare questo post!
[Total: 0 Average: 0]